Film anni '80Questa è la mia raccolta dei titoli dimenticati che popolavano il piccolo schermo quando ero bambino. Sono una traccia dell'immaginario della mia infanzia popolato da ninja, barbari e alieni. Sarebbe troppo semplice citare titoli come Ritorno al futuro, Terminator, Ghostbusters, Guerre stellari o I Goonies, popolari anche tra le nuove generazioni. Il mio intento è quello di concentrarmi su quei titoli apparentemente dimenticati.

Ma perché proprio gli anni '80? Per alcuni motivi, primi fra tutti:

  • Sono i film della mia infanzia;
  • Iniziavano alle 20:30, e nonostante la scuola si riusciva a vederli finire senza fare nottata;
  • Contenevano idee a loro modo innovative che sono state poi riprese in seguito.

Unica avvertenza: alcuni particolari della trama possono trapelare dalla descrizione, rovinando la sorpresa a chi non ha mai visto questi film.

Explorers (Joe Dante, 1985) Regista Joe Dante
Anno 1985
Genere Fantascienza
Durata 94 min
Nazione USA

Dallo stesso regista di Gremlins, ecco un gioiellino che ha fatto sognare una generazione di adolescenti. E ' la storia di tre amici Ben, sognatore e appassionato di fantascienza, Wolfgang il secchione sempre chiuso nello scantinato dove ha allestito il suo laboratorio personale, e Darren, quello più concreto dei tre, con grossi problemi famigliari ed un talento per la meccanica. Darren salva Ben dalle grinfie del bullo della scuola e Ben fa conoscere Wolfgang a Darren. Su indicazioni di Ben, Wolfgang, il genio dei computer, riesce a identificare ed interagire con una fonte di energia magnetica di natura aliena grazie ad un circuito stampato il cui schema Ben ha visto in sogno.

Dopo i primi esperimenti i tre amici raccolgono rottami dal deposito del vecchio rigattiere e confezionano una piccola navicella spaziale che battezzano Thunder Road, con la quale compiono alcuni voli di prova. Dopo poco però comprendono che qualcuno li sta chiamando e partono alla volta della sorgente di energia. Arrivati al punto del contatto vengono risucchiati da una grossa astronave abitata da creature verdi con antenne e lunghe dita. I tre amici scoprono che gli abitanti della nave spaziale non sono molto diversi da loro e subito fanno amicizia. Gli alieni si rivelano grandi appassionati dei programmi televisivi terrestri, tanto da dedicarvi parecchio del loro tempo. La loro conoscenza dei terrestri si basa solo su quello, li ammirano ma allo stesso tempo li temono per la loro natura aggressiva che traspare dai film di fantascienza. La permanenza dei tre ragazzi a bordo dell'astronave termina quando il padre degli alieni, che mal sopporta la teledipendenza dei figli, decide di cacciare i tre esploratori, che tornano sani e salvi sulla Terra, ma la navicella rimane distrutta irreparabilmente.

Dune (David Lynch, 1984) Regista David Lynch
Anno 1984
Genere Fantascienza
Durata 137 min
Nazione USA

Nell'anno 10191 il genere umano ha conquistato molti pianeti e viaggia nello spazio grazie alle proprietà di una sostanza chiamata Melange, o più semplicemente Spezia. Questa sostanza si trova su un solo pianeta in tutto l'universo, un pianeta desertico popolato dagli indigeni Fremen e da giganteschi vermi della sabbia. Questo pianeta si chiama Dune. La famiglia Atreides è inviata dall'imperatore Padishah Shaddam IV su quel pianeta per sostituire i rivali Harkonnen nella gestione delle attività estrattive.

In realtà l'incarico è una copertura per una macchinazione politica che vede coinvolti diversi soggetti, ciascuno dei quali si batte per difendere i propri interessi. Nonostante gli sforzi della coalizione, il rampollo della famiglia Atreides, il giovane Paul, riesce a salvarsi insieme alla madre Jessica, portando a compimento un'antica profezia Fremen, secondo la quale un profeta venuto da un altro mondo avrebbe riscattato l'intera popolazione indigena.

L'accoglienza da parte del pubblico è stata molto variegata, resta però un fatto. La stesura originale del film superava le 5 ore di pellicola proprio per la difficoltà di trasposizione di un tale classico della fantascienza. Nonostante i tagli e qualche lieve alterazione, la trama scorre molto attinente al testo, che tuttavia offre spiegazioni più approfondite della società e dei fatti narrati nel romanzo.

Corto Circuito (John Badham, 1986) Regista John Badham
Anno 1986
Genere Fantascienza/Commedia
Durata 98 min
Nazione USA

Numero 5 è un robot del valore di 11,002,076.17 dollari, sviluppato dalla NOVA Robotics per scopi militari. Durante una dimostrazione, per via di un temporale, subisce un danno mentre è collegato in carica. Il robot inizia a girovagare per la base incuriosito e si perde finendo disperso nella vicina città. Mentre l'esercito è sulle sue tracce per distruggerlo, il robot incontra Stephanie Speck, una giovane animalista. All'inizio impaurita, la ragazza familiarizza col robot che scopre essere un prodotto umano. Stephanie scopre inoltre che il robot ha preso coscienza di sé e che ha paura di essere disassemplato qualora i suoi creatori dovessero ritrovarlo.

Dopo una breve fuga il robot viene catturato ma riesce a scappare di nuovo inimicandosi ulteriormente le gerarchie della NOVA che pongono una taglia sulla sua cattura. Il robot si rifugia a casa di Stephanie ma sorpreso dal ragazzo di lei scappa di nuovo, questa volta insieme a Stephanie. La caccia si conclude in modo tragico con la distruzione del robot, ma c'è un colpo di scena finale.

Critters (Stephen Herek, 1986) Regista Stephen Herek
Anno 1986
Genere Fantascienza/Horror/Commedia
Durata 82 min
Nazione USA

Fuggiti da un carcere di massima sicurezza nello spazio profondo, una banda di mostricciattoli approda sulla Terra in una tranquilla cittadina del Kansas. Dove vive la famiglia Brown. Subito le creaturine iniziano a divorare qualsiasi cosa capiti loro a portata di denti. Più mangiano e più crescono. Intanto due cacciatori, giunti anch'essi dallo spazio, assumono sembianze umane e mettono a soqquadro la tranquilla cittadina nel tentativo di rintracciare i mostricciattoli.

Inizia una lotto estenuante per sbarazzarsi delle insidiose creature, che nel frattempo diventano sempre più pericolose, finché i terrestri, insieme ai due cacciatori, riescono a distruggerli tutti. La minaccia però non sembra essere stata completamente neutralizzata...

Film cult degli anni '80, ebbe ben tre seguiti e riscosse un gran successo, purtroppo in parte eclissato dal più celebre Gremlins. Nonostante Stephen Herek ne ideò la trama nel 1984, a causa del budget ridotto e della difficoltà di trovare finanziamenti, il film fu ritardato ed uscì solo nel 1986.

Il mio nemico (Wolfgang Petersen, 1985)

Regista Wolfgang Petersen
Anno 1985
Genere Fantascienza/Drammatico
Durata 108 min
Nazione USA

Le vite di Willis E. Davidge e Jeriba "Jerry" Shigan si incrociano sul pianeta Fyrine IV. Il primo pilota di caccia umano, il secondo esploratore Drac, una razza aliena. Le due razze sono in lotta per il controllo di alcuni settori dell'universo e Willis è incaricato di respingere l'incursione di alcuni vascelli Drac. Durante l'inseguimento Willis perde un compagno di squadra e giura vendetta contro il pilota alieno. Precipitano entrambi il pianeta Fyrine IV dove sono costretti a cooperare per sopravvivere. All'inizio col tempo la conoscenza reciproca apre una breccia attraverso l'odio, fino a trasformare i due nemici in amici.