Metal Masters (Incal Product, 1991)Prima di Rise of the Robots (1994), epoca in cui i PC ormai spopolavano ed era sempre più difficile per il vecchio Amiga tenere il passo con le novità, c'era Metal Masters. Un videogioco di di nuova concezione, che apriva la pista del picchiaduro tra robot. Fu sviluppato dalla semi sconosciuta Incal Products e distribuito dalla Infograms.

Il gioco si apriva con una presentazione molto teatrale in cui vediamo un gigantesco robot all'interno di un hangar, circondato da tecnici e ingegneri intenti nella sua messa a punto. Al termine della presentazione ecco che parte un motivo musicale molto "tecno" in cui una voce digitale ci trasporta nel mondo dei combattimenti tra robot.

Lo scopo è appunto quello di progettare il proprio robot e farlo combattere in un'area contro altri avversari. Il vincitore guadagnerà soldi, utili per riparare il proprio robot, acquistare i pezzi di ricambio o potenziare il proprio campione in vista degli incontri futuri.

Metal Masters (una scena dal gioco)Inizialmente il robot è molto semplice. Man mano che si vincono gli incontri esso può essere potenziato nelle sue quattro componenti principali: busto, gambe, braccio destro e braccio sinistro. In basso nello schermo un indicatore rivelerà il livello di integrità di ciascuna parte. Quando tutte le parti sono completamente danneggiate il robot è sconfitto. Ogni scontro avviene in un tempo limitato e se alla fine non c'è un vincitore per KO vengono considerati i punti. Ogni colpo inferto infatti aggiudica dei punti all'attaccante, oltre che soldi che vengono riscossi alla vincita dell'incontro.

Ogni robot ha due forme di attacco: da distanza e in mischia. Una di queste viene applicata a seconda della distanza dall'avversario. Quando si è a distanza ravvicinata il giocatore controlla i colpi sferrati dal proprio robot, mentre a distanza la forma di attacco usata dipende dalla parte del corpo del robot selezionata.

Metal Masters prevede due modalità di gioco: a uno o due giocatori. Nella modalità a un giocatore ci misureremo contro il computer in una serie di scontri dove la difficoltà aumenterà solo se miglioreremo il nostro robot. E' possibile durante uno scontro attivare l'intelligenza artificiale, che guiderà il robot al posto nostro.

Nel 1993 uscì un porting di Metal Masters per il Nintendo Gameboy ma non fu un gran successo commerciale.

Ecco il video della presentazione originale della versione per Amiga:

Aggiungi commento

I commenti non sono pubblicati automaticamente ma sono soggetti a validazione. Non è tollerato l'uso di linguaggio osceno, lesivo della dignità, razza, religione o opinione altrui. Il dialogo DEVE svolgersi in tono moderato e civile. Se non sei d'accordo astieniti dal commentare


Codice di sicurezza
Aggiorna