Time Runners (1993, Simulmondo)L'inizio degli anni '90 ha visto un vero fiorire di raccolte che periodicamente facevano la loro comparsa nelle edicole con cadenza regolare. Time Runners fu una di quelle. Un prodotto interamente italiano, sviluppato e distribuito tra il 1993 ed il 1995 dalla software house bolognese Simulmondo, si presentava come un fumetto interattivo, articolato in trenta episodi, capace di coniugare le potenzialità grafiche e multimediali che il mondo dei computer di allora poteva offrire.

La software house non era nuova a questo genere di lavori, essendo specializzata nella realizzazione di videogiochi basati su concept già esistenti presi da famosi fumetti come Diabolik, Tex Willer e Dylan Dog. Questi venivano distribuiti in edicola attraverso la casa editrice Sergio Bonelli Editore. Con Time Runners, Simulmondo propone una storyline tutta sua, che distribuisce in Italia mediante la Fabbri Editore e che pubblicizza anche in televisione.

Il risultato purtroppo non è stato all'altezza delle aspettative.

Time Runners (Jessica, Max e Lucas)Nel gioco impersoniamo Max, l'eroe che deve affrontare, tra dialoghi e fasi arcade, una serie di enigmi, trappole e combattimenti e raccogliere oggetti. Nel primo episodio Max regala a Jessica, la sua ragazza, uno strano anello che per errore apre un portale temporale. Da esso escono due robot blu che rubano l'anello e rapiscono Jessica. Con l'aiuto dell'amico Lucas, Max parte in sella ad uno scooter capace di viaggiare nel tempo alla ricerca della sua compagna. Max arriva nella preistoria, dove incontra due strani figuri, le sentinelle del tempo, che si rivelano amici e lo guidano nella sua ricerca. Presto scopre anche che i robot che hanno rapito Jessica si chiamano Skunk e usano delle pietre rosse, le pietre spaziali, per viaggiare nel tempo. Max trova una loro base nella preistoria e da lì inizia un inseguimento nel tempo fino ad un futuro post apocalittico in cui riesce a penetrare nella fortezza degli Skunk dove affronta il Cronodemone, il re degli Skunk. Qui ritrova Jessica e con lei torna al presente. Le avventure non sono però finite, perché Max riceve la visita di Simulman che gli propone di superare tre prove per diventare una sentinella del tempo. Superate le prove, Max ottiene in premio una pistale laser e viene inviato in dimensioni parallele a combattere altri Cronodemoni che, insieme allle loro orde di Skunk, stanno attuando folli piani di conquista.

Time Runners (Max e lo Skunk verde)Al termine delle sue peripezie torna al presente ma lo trova profondamente alterato in una versione steam punk dell'antico Egitto. Tutto ciò è opera dell'ennesimo Cronodemone, che ora Max deve sconfiggere per riportare le cose alla normalità. Le avventure però non finiscono qui, perché a questo punto salta fuori un nuovo personaggio, il creatore dei Cronodemoni. Egli è l'alter ego cattivo di Max e spedisce l'eroe in una dimensione parallela dalla quale però riesce a fuggire. Lo scontro finale con l'alter ego pone fine alle peripezie dell'eroe, riportandolo al presente insieme a Jessica, accanto alla quale si risveglia.

L'interfaccia di gioco è piuttosto semplice. Premento il tasto U è possibile vedere i punti sensibili nella location, in modo da semplificare la ricerca, anche se alcuni oggetti sono davvero difficili da trovare. Inoltre, alcuni punti sensibili vengono attivati solo in seguito a determinate azioni, obbligando quindi il giocatore ad una ricerca esaustiva ad ogni passo avanti. Il tasto M richiama una mappa, che può essere utile per orientarsi  nelle varie schermate. Mediante il tasto I viene richiamato l'inventario.

Time Runners (Max e il dinosauro)Il motore di gioco lascia poco spazio alla creatività del giocatore poiché gli oggetti collezionati vengono utilizzati dall'eroe automaticamente quando si presenta l'occasione, se questi sono ovviamente in suo possesso. Il livello di difficoltà è decisamente basso nelle fasi di azione, tuttavia il controllo non è molto preciso e sicuramente non all'altezza della concorrenza dell'epoca. Diventa quindi difficile controllare con precisione i movimenti dell'eroe quando si tratta di superare ostacoli e trabochetti. In questi casi viene in aiuto il mouse, che può essere usato come puntatore per selezionare il punto esatto in cui saltare. Va da sé che usando il mouse si perde molto in fluidità durante l'azione.

Nel complesso il gioco scorre alla svelta, tuttavia ci sono trappole in cui è facile cadere e che porranno definitivamente fine al gioco. Come in molti giochi di avventura di quegli anni, l'unico rimedio è salvare spesso.

Segue l'elenco dei titoli degli episod con il titolo originalei:

  1. La porta del tempo (Gateways In Time / The Door Of Time, il titolo cambiava a seconda dello stato di pubblicazione);
  2. La pietra spaziale (The Space Stone);
  3. La grande fuga (The Big Run);
  4. Il castello della paura (The Castle Of Fear);
  5. Il cavaliere nero (The Black Knight);
  6. La foresta stregata (The Bewitched Forest);
  7. Nella terra degli invasori (In The Land Of The Invaders);
  8. La fortezza inespugnabile (The Impregnable Fortress);
  9. Il cronodemone (The Time Demon);
  10. La sentinella del tempo (The Time Sentry);
  11. La città d'acciaio (The Steel City);
  12. Nel mirino del cyborg (A Target For The Cyborg);
  13. Cyberkiller (Cyberkiller);
  14. Toraxid, stella di guerra (Toraxid - War Star);
  15. Alla velocità della luce (At The Speed Of Light);
  16. L'imperatore della galassia (The Galaxy Emperor);
  17. Il labirinto vivente (The Living Labyrinth);
  18. L'ombra che uccide (The Killer Shadow);
  19. Il principe dell'incubo (The Nightmare Prince);
  20. Le montagne della morte(The Mountains Of Death);
  21. La maledizione del drago nero (The Black Dragon's Curse);
  22. L'eterno dannato (The Eternal Damned);
  23. Il monarca del tempo (The Time Monarch);
  24. Oltre tutte le dimensioni (Beyond All Dimensions);
  25. Il perduto pianeta terra (The Lost Planet Earth);
  26. Il guerriero del tempo (The Time Warrior);
  27. Notte rossa (Red Night);
  28. Oltre la fine (Beyond The End);
  29. L'ultima rivelazione (The Last Revelation);
  30. Duello finale (The Final Duel).

Aggiungi commento

I commenti non sono pubblicati automaticamente ma sono soggetti a validazione. Non è tollerato l'uso di linguaggio osceno, lesivo della dignità, razza, religione o opinione altrui. Il dialogo DEVE svolgersi in tono moderato e civile. Se non sei d'accordo astieniti dal commentare


Codice di sicurezza
Aggiorna