Non ci resta che piangere (1984)Uno dei film più belli del cinema italiano, rido ancora come un matto ogni volta che lo vedo! Non ci resta che piangere (1985) di Massimo Troisi e Roberto Benigni.

Facevo le elementari quando vidi per la prima volta questo film e sebbene non capissi tutto quello che succedeva, al di là del fatto che io abbia semrpe trovato Troisi difficile da comprendere, certe scene sono molto immediate e alla portata anche di un bambino. Rivisto co l'occhio di un adulto però sui colgono  meglio le sfaccettature dei personaggi e la sottiliezza dell'umorismo. Memorabile la ritmo cabrio rossa che Mario (Massimo Troisi) e Saverio (Roberto Benigni) guidano all'iizio del film. Esistono due versioni di questo film, con identico finale ma trame leggermente differenti. Peccato che certi film non li trasmettano più...

Considero la scena che segue una delle mie scene preferite: nella Firenze del 1492 Mario viene avvicinato da un monaco trappista che ripete il suo consueto memento mori. Formidabile la reazione!