Gianni Drudi (Santarcangelo di Romagna (RN), 16 maggio 1968)Ore 23:37. Vista l'ora bisogna proprio andarci pesante. Ventitre anni fa quest'uomo eletto a menestrello della pa***ra, ci ha regalato momenti di autentica follia. Con una lirica demenziale e a tratti autoironica che sfiora in più punti la catarsi, raggiunse il momento più elevato nel 1988 con il brano dell'estate Fiki Fiki. Ricordiamo solo un passaggio molto significativo della lirica:

la voglia che sale
nel pensier di leccare
mangiar di pensare
di succhiare un bel mango

La canzone era un motivetto molto semplice ed orecchiabile, quello che oggi potremmo definire un tormentone dell'estate. In breve tempo conquisto migliaia di fans in giro per tutto lo Stivale.

Peccato che sia venuto fuori solo negli anni '90... Nonostante la sua carriera inizi a metà degli anni '80, quando partecipa al Girofestival nel 1987 con il brano La Pantera, Gianni conquista il grande pubblico di Italia 1 solo nel 1991 grazie alla Gialappa's Band che propone il suo brano Fiki fiki (1988) in costante sottofondo alla trasmissione Mai dire TV.

C'è poco da dire, quest'uomo è un monumento al trash degli anni '80, incarna di esso ogni aspetto e per questo merita stima e rispetto. Ecco il videoclip del suo immortale capolavoro:

Aggiungi commento

I commenti non sono pubblicati automaticamente ma sono soggetti a validazione. Non è tollerato l'uso di linguaggio osceno, lesivo della dignità, razza, religione o opinione altrui. Il dialogo DEVE svolgersi in tono moderato e civile. Se non sei d'accordo astieniti dal commentare


Codice di sicurezza
Aggiorna