Pila di floppy diskIl 31 marzo è la giornata mondiale del backup, giornata istituita per stimolare una riflessione molto seria sulla persistenza dei nostri archivi digitali, siano essi le foto delle vacanze, l'archivio email della gioventù, o la propria raccolta di lavori originali prodotti con tanta fatica e perizia. In tutti i casi il problema è sempre lo stesso: oggi abbiamo sempre più roba da portarci dietro, le fatture elettroniche delle forniture domestiche, i dati della nostra contabilità, le foto del gatto, eccetera. L'importanza estrinseca di tali dati non è rilevante, a volte ci piace semplicemente tenere una copia di alcuni file in un archivio su disco rigido, archivio che non consulteremo mai, che però ci dispiacerebbe perdere.

La soluzione più moderna è il cloud: scegliamo deliberatamente di affidare a qualcun altro la gestione di questo fardello e dei problemi annessi, oppure ci organizziamo una copia dei contenuti su disco esterno che provvediamo a riallineare periodicamente.

Sono ben consapevole del fatt oche dagli anni '90 a oggi il mondo sia cambiato, che oggi le foto ricordo stiano sul cloud, la musica si ascolti on demand, i contenuti originali siano davvero pochi perché quasi tutto è già stato fatto e i programmi che scarichiamo sono sempre disponibili online. Ciò detto, resto un nostalgico e ho cercato un tool per gestire la sincronizzazione di archivi in modo manuale ma intelligente, che permetta di esplorare le differenze e di gestirle con flessibilità.

Così pensai a Rigel Copy...

Rigel Copy è un tool per il sistema operativo Windows (32 o 64 bit), interamente autoprodotto e scritto in C++. E' gratuito e lo distribuisco "as is" allo scopo di raccogliere feedback per poterlo migliorare. Nonostante la versione beta, incorpora già molte delle funzioni che mi sono ripromesso di inserirvi, non ha vincoli di licenza né di utilizzo. Rigel Copy non scambia dati con l'esterno, è un tool vecchio stile, stand-alone e non necessita di connessione a Internet. A chi si starà chiedendo se sia affidabile, rispondo che è stato testato "in scienza e coscienza" e lo uso tuttora per gestire i miei archivi. Detto ciò, non posso essere responsabile di un suo utilizzo improprio o se dovesse erroneamente causare la perdita di dati importanti, tipo le prove sull'omicidio Kennedy.

La scelta del nome

Rigel è il nome di una stella, la Beta Orionis. Nonostante sia la più luminosa della costellazione di Orione, l'Alpha è stato attribuito a Betelgeuse, secondo la nomenclatura di Bayer. Rigel è una supergigante blu e dista 860 anni luce dal nostro sistema solare ed entro quella distanza è l'oggetto più luminoso osservabile. Il suo nome deriva dalla contrazione del nome arabo Rijl jawza al-yusra, che significa "il piede sinistro di Colui che è Centrale". Con un diametro medio di 110 milioni di Km, 19 volte più grande del Sole, se posta tra la Terra e il Sole occuperebbe ben due terzi della distanza.

Le stelle mi hanno sempre affascinato. Sin da bambino sono state protagoniste dei miei sogni e dei miei giochi. Sono oggetti incredibili, da piccolo mi piaceva immaginarle come osservatori della storia degli uomini e saggi spettatori dell'evoluzione dell'Universo. Entità che vivono nel cosmo più profondo immerse nel buio assoluto ed inospitale dello spazio e da miliardi di anni emanano luce propria. Nessuno può immaginare quante volte siano state spettatrici degli eventi più rari e cruciali della storia dell'Universo. Le stelle sono da sempre fonte di ispirazione per sognatori e guida per i viaggiatori, ispiratrici di leggende e speranze, così piccole all'apparenza, ma grandi e terribili in confronto alle nostre percezioni.

Dovendo scegliere quali caratteristiche incarnare nel mio tool, perché non puntare in alto? Perché non pensare alle stelle? Dopo tutto, la leggenda vuole che il nome dell'Altair 8800, pietra miliare nella storia dei micro computer, sia stato scelto proprio dalla figlia di Ed Roberts, che lo mutuò da un episodio di Star Trek ("The Doomsday Machine", episodio 6 della seconda serie classica, uscito il 20 ottobre 1967).

Download e installazione

Rigel Copy si scarica dall'area download di questo sito nelle due configurazioni:

Il software si installa scompattando il pacchetto scaricato ed eseguendo setup.exe. Questo installerà il programma sulal macchina locale sotto la directory dei programmi in una cartella dedicata di nome RigelCopy. All'interno è contenuto l'eseguibile dell'applicazione. Puoi verificarne l'integrità calcolando l'hash dell'eseguibile, di seguito sono riportati i principali valori per entrambe le versioni. Gli hash sono stati calcolati con il tool CertUtil di Windows 7.

Versione Algoritmo Valore
32 bit MD5 8c 0f c6 03 6a 0d 4b f3 f7 85 09 5c 29 11 f9 3a
32 bit SHA1 b7 47 87 7f 93 fe 61 69 c9 9a 34 03 c3 ec 84 a1 1d 8c fc 80
32 bit SHA512 10 d6 3b 70 ef 90 5c cc f0 53 fb 31 af 11 fe b8 87 8c fe 4a 35 04 7d c1 d4 ba fd 3e 4f 69 2a 6b a2 55 2c 18 dc 88 be bb 6c 16 e5 a3 80 fb ce a8 bc 58 ca 69 05 55 fc dd fb 4f d1 20 0c 54 0f d2
64 bit MD5 cb ca f2 69 a7 e8 a5 bd a2 60 6b 98 19 80 2b c8
64 bit SHA1 aa 39 e8 49 59 0a 12 6b 4f da 6d 3c 1b 54 eb 12 53 95 74 4d
64 bit SHA512 e6 38 39 43 b3 66 b1 26 fc 5d aa 71 ca 27 f1 6c 73 a2 32 22 1c a8 7a 10 ca 12 d0 46 e6 9b d9 72 79 00 ff 47 03 c5 59 fe 64 37 64 e2 e3 ca f0 f9 fa 71 f0 b4 a6 ad 04 48 9c f0 a3 bc 7c d6 03 71

Panoramica delle funzionalità

Rigel Copy nasce per essere semplice da utilizzare. Nel suo utilizzo di base è concepito per confrontare due directory tree, il Main e il Backup, e visualizzarne le differenze. Esse possono essere di quattro tipi:

  1. FILE: il file è presente nella directory Backup ma non in quella Main;
  2. BACKUP: il file è presente nella directory Main ma non in quella Backup;
  3. TIME: il file è presente in entrambe le directory ma le due versioni differiscono per la data di ultima modifica;
  4. SIZE: il file è presente in entrambe le directory ma le due versioni differiscono per dimensione.

Facendo click destro sulla griglia, Rigel Copy presenta una serie di opzioni abbastanza intuitive, la più importante è Merge. Attraverso il Merge è possibile riallineare le due directory. E' possibile controllare la direzione dell'operazione di sincronizzazione scegliento quale tipo di Merge effettuare:

  • Merge Right: copia dal Main verso il Backup, aggiungendo i file mancanti e sovrascrivendo quelli comuni;
  • Merge Left: copia dal Backup verso il Main, aggiungendo i file mancanti e sovrascrivendo quelli comuni;
  • Merge Both: copia in entrambe le direzioni, aggiungendo i file mancanti. In caso di ambiguità verrà presentata una scelta, indicando quale versione è più recente o ha dimensione maggiore;
  • Merge Auto: copia in entrambe le direzioni, aggiungendo i file mancanti. Le ambiguità sono risolte in modo automatico in base alle preferenze che l'utente ha impostato nelle opzioni (al momento non disponibile).

Durante il Merge, il tool cercherà di dare una stima del tempo necessario alla durata del processo. La sincronizzazione inoltre può anche avvenire in modo manuale riga per riga facendo doppio click. L'applicazione copierà il file dove assente, in caso di ambiguità verrà richiesto l'intervento umano.

Il riallineamento bidirezionale può essere configurato per comportarsi in modo diverso in caso di ambiguità. L'intervento dell'utente può per esempio essere rimandato al termine della sincronizzazione, lasciando in sospeso tali scelte. Questa modalità è pensata per la sincronizzazione di grossi archivi. Immaginiamo di lanciare il task e di andare in pausa. Il tool inizia il proprio lavoro ma dopo pochi passi trova un'ambiguità e si ferma in attesa dell'intervento umano. Al ritorno dalla nostra pausa faremo la triste scoperta e realizzeremo di aver perso del tempo.

Le configurazioni sono accessibili dal menù Tool Options, attraverso il quale si possono personalizzare anche alcuni aspetti grafici dell'applicazione. Un'impostazone utile è il tool di apertura automatica. Alla voce Open With è possibile scegliere per ciascuna estensione di file un'applicazione associata da usare per aprire i file così da poterli confrontare visivamente.

La Clipboard può essere usata come lista temporanea di segnalibri. Aggiungendo un file alla clipboard sarà poi possibile copiarlo in una destinazione scelta. Questa funzionalità è pensata come lista della spesa. Immaginiamo di avere un archivio molto grande da consultare e dal quale estrarre alcuni file, tipo foto o canzoni che vogliamo copiare su una chiavetta.

In presenza di archivi molto grandi potrebbe essere necessario filtrare i risultati per concentrarsi solo su ciò che ci interessa. Sono disponibili cinque tipi di filtro differente:

  • Filtro Missing file: seleziona solo le righe relative a file assenti dall'archivio Main;
  • Filtro Missing backup: seleziona solo le righe relative a file assenti dall'archivio Backup;
  • Filtro Time: seleziona solo le righe relative a file ambigui per data di ultima modifica;
  • Filtro Size: seleziona solo le righe relative a file ambigui per dimensione;
  • Filtro Custom: seleziona solo le righe che soddisfano i criteri definiti dall'utente mediante una espressione logica.

I primi quattro filtri possono essere usati in congiunzione, mentre il filtro Custom agisce in disgiunzione.

Infine, la scelta della directory Backup è opzionale. Se questa viene tralasciata selezionando l'apposità casella di spunta a fianco, l'applicazione si comporterà come un indice. Non sarà possibile sincronizzare le cartelle, restano però utilizzabili le altre funzioni come la Clipboard, la ricerca, il filtro e l'apertura.

Punti aperti e miglioramenti

Alcuni punti che mi sono prefissato di completare un giorno. Sono solo ipotesi, non promesse.

  • Interfaccia a riga di comando: per utilizzare Rigel Copy in script batch;
  • Generazione del log delle modifiche apportate durante il Marge;
  • Selezione riga con left click su side heading;
  • Selezione multipla delle righe premendo il tasto Shift per effettuare la stessa operazione su più righe;
  • Backup automatico con Merge Auto;
  • Esportazione di indici per la ricerca in un directory tree;
  • Livello di verbosità del log;
  • Shortcut da tastiera;
  • Quick like: permette di filtrare il risultato su una sola colonna impostando le parole da cercare in essa;
  • Copia di una singola riga nella barra dei messaggi nella Clipboard di Windows con Ctrl-C.

Contribuisci

Hai provato Rigel Copy? Ti è piaciuto? Ti è servito? Se la risposta è sì, considera la possibilità di lasciare una piccola offerta. Si tratta di una donazione libera e di modesto importo. Non sarà questo a darmi da mangiare o ripagare il tempo speso nel progetto, però sarà un segno tangibile di riconoscenza.

Aggiungi commento

I commenti non sono pubblicati automaticamente ma sono soggetti a validazione. Non è tollerato l'uso di linguaggio osceno, lesivo della dignità, razza, religione o opinione altrui. Il dialogo DEVE svolgersi in tono moderato e civile. Se non sei d'accordo astieniti dal commentare


Codice di sicurezza
Aggiorna